Elenco delle battaglie delle guerre italiane - List of battles of the Italian Wars

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera

Guerra italiana del 1494–98

Seminara

Fornovo

Guerra italiana del 1499-1504

Ruvo

Cerignola

Garigliano

Guerra della Lega di Cambrai

Agnadello

Padova

Polesella

Mirandola (1511)

Brescia

Il Sacco di Brescia avvenne il 18 febbraio 1512 durante la Guerra della Lega di Cambrai . La città di Brescia si era ribellata al controllo francese, presidiandosi con truppe veneziane . Gaston de Foix , giunto da poco al comando degli eserciti francesi in Italia, ordinò alla città di arrendersi; quando rifiutò, lo attaccò con circa 12.000 uomini. L'attacco francese è avvenuto sotto una pioggia battente, attraverso un campo di fango; Foix ordinò ai suoi uomini di togliersi le scarpe per una migliore trazione. I difensori inflissero pesanti perdite ai francesi, ma alla fine furono invasi, subendo 8.000 - 15.000 vittime. La fanteria e gli artigiani del territorio guascone procedettero quindi a saccheggiare completamente la città, massacrando migliaia di civili nei cinque giorni successivi. In seguito, la città di Bergamo pagò ai francesi circa 60.000 ducati per evitare un destino simile.

Ravenna

St. Mathieu

Novara

Guinegate

Campo Flodden

I regni di Francia e Scozia avevano tradizionalmente goduto di uno stretto rapporto diplomatico , riflesso in un trattato difensivo firmato tra i due regni nel 1512. Quando Enrico attraversò la Manica per fare campagna in Francia, il re di Francia attivò il trattato, inviando armi, denaro e consiglieri militari di Giacomo IV di Scozia per incoraggiarlo ad adempiere ai suoi obblighi, nella speranza che questo avrebbe allontanato le risorse inglesi dall'invasione della Francia. James ha attraversato il confine con una forza di circa 35.000 uomini, inclusi 5.000 consiglieri francesi. Fu osteggiato da una forza inglese sotto il conte di Surrey . Le due parti si incontrarono il 9 settembre 1513, vicino al villaggio di Flodden. L'esercito scozzese fu pesantemente sconfitto, perdendo circa 9.000 uomini e molti nobili, tra cui re Giacomo , figlio illegittimo del re , e dodici conti .

La Motta

La Battaglia di La Motta , nota anche come Battaglia di Schio , Battaglia di Vicenza o Battaglia di Creazzo , svoltasi il 7 ottobre 1513 tra la Repubblica di Venezia e un esercito misto spagnolo e imperiale, fu una battaglia significativa della Guerra della Lega di Cambrai . Un esercito veneziano sotto Bartolomeo d'Alviano tentò di impedire agli spagnoli e agli imperiali di Ramón de Cardona di ritirarsi dal Veneto , ma fu sconfitto e disperso.

Marignano

Guerra italiana del 1521–26

Pampeluna

La battaglia di Pampeluna (anche ortografata Pamplona ) avvenne il 20 maggio 1521, tra le truppe spagnole e navarresi sostenute dai francesi, durante la conquista spagnola della Navarra iberica e nel contesto della guerra italiana del 1521–26 . La maggior parte delle città navarresi insorsero subito contro gli spagnoli, che avevano invaso la Navarra nel 1512. Gli spagnoli resistettero all'assedio riparandosi all'interno del castello cittadino, ma alla fine si arresero e i navarresi presero il controllo della città e del castello di Pamplona.

Fu in questa battaglia che Inigo Lopez de Loyola, meglio noto come Sant'Ignazio di Loyola , subì gravi ferite, una palla di cannone navarrese che gli fracassò una gamba. Si dice che dopo la battaglia i Navarresi ammirassero così tanto il suo coraggio che lo riportarono a casa sua a Loyola. Le sue meditazioni durante la sua lunga guarigione lo hanno messo sulla strada di una conversione di vita da soldato a sacerdote. Alla fine avrebbe fondato la Compagnia di Gesù (i Gesuiti) e avrebbe creato gli Esercizi Spirituali , che è la base per l'idea dei "ritiri" come esperienza di preghiera praticata nella Chiesa cattolica romana.

Noain-Esquiroz

La battaglia di Noain-Esquiroz fu combattuta vicino a Pamplona il 30 giugno 1521, durante la guerra italiana del 1521–26 . Un esercito spagnolo improvvisato composto principalmente da truppe castigliane sconfisse le forze navarresi e francesi inviate da Henry d'Albret e comandate da Lesparre , scacciandole dalla Navarra iberica .

Mézières

L' assedio di Mézières (1521) ebbe luogo durante la guerra italiana del 1521–26 . Un esercito imperiale assediò la città (ora parte di Charleville-Mézières ), difesa dalle truppe francesi al comando del cavaliere di Bayard e di Anne de Montmorency ; l'assedio non ebbe successo, e la resistenza francese ha dato determinato Francesco I il momento di concentrare le sue forze contro Carlo V .

Tournai

L' assedio di Tournai (1521) ebbe luogo durante la guerra italiana del 1521–26 . Un esercito imperiale assediò la città di Tournai , conquistandola ai francesi alla fine di novembre; rimarrà un possedimento asburgico fino alla conquista francese dei Paesi Bassi austriaci nel 1795.

Bicocca

Genova

L' assedio di Genova (20 maggio 1522 - 30 maggio 1522) fu condotto da un esercito del Sacro Romano Impero al comando del generale italo / spagnolo Fernando d'Avalos e del condottiero italiano Prospero Colonna contro le forze francesi che difendevano l'italiano città. Poiché Genova si era rifiutata di arrendersi, alle truppe imperiali fu permesso di saccheggiare la città una volta caduta.

Sesia

La battaglia del Sesia (30 aprile 1524) fu una battaglia della guerra italiana del 1521-26 combattuta vicino al fiume Sesia che vide le forze ispano- imperiali di Charles de Lannoy infliggere una sconfitta decisiva ai francesi sotto l' ammiraglio Bonnivet e il Francesco di Borbone, conte de St. Pol , costringendo quest'ultimo a ritirarsi dalla Lombardia .

Marsiglia

L' assedio di Marsiglia (agosto-settembre 1524) fu condotto da un esercito imperiale sotto Carlo di Borbone (che aveva recentemente tradito Francesco I ) e Fernando de Avalos contro i difensori francesi di Marsiglia . Sebbene Avalos saccheggiò pesantemente la campagna circostante, non riuscì a conquistare la città; e, di fronte all'arrivo dei rinforzi francesi, annullò l'assedio a settembre.

Pavia

Guerra della Lega di Cognac

Roma

Napoli

Maggiori informazioni: Assedio di Napoli (1528)

Landriano

Firenze

Gavinana

Guerra italiana del 1542–46

Perpignan

Muros

Bello

L'assedio di Nizza ebbe luogo nell'agosto del 1543, durante la guerra italiana del 1542-46 , quando una forza combinata franco-ottomana attaccò e conquistò la città imperiale di Nizza .

Düren

Ceresole

Serravalle

San Dizier

L' assedio di St. Dizier ebbe luogo nell'estate del 1544, durante la guerra italiana del 1542–46 , quando l' esercito imperiale di Carlo V attaccò la città francese di St. Dizier all'inizio della sua avanzata in Champagne . L'assedio era già in corso quando lo stesso Carlo V arrivò con un esercito di 14.100 (compresi 1600 zappatori ) il 13 luglio. Il giorno successivo un comandante imperiale, René di Chalon , principe d'Orange , fu colpito da un colpo dei difensori e morì. il giorno dopo con l'Imperatore al suo letto (il suo titolo e le terre vanno al famoso cugino Guglielmo il Silente ). Il 23 luglio gli avamposti francesi vicino alla città assediata furono invasi, ma un esercito francese al comando del Dauphin Henry mantenne una posizione di osservazione a Jalons. Il 17 agosto la città si arrende. Charles scelse di non attaccare l'esercito del Delfino e invece si spinse contro Soissons .

Lagny-sur-Marne

Montreuil

1 ° Boulogne

2 ° Boulogne

Solent

Bonchurch

Beachy Head

Guerra italiana del 1551–59

Mirandola (1551)

Metz

Marciano

Renty

St. Quentin

Gravelines

Thionville

Appunti

Riferimenti

  • Arnold, Thomas F. Il Rinascimento in Guerra . Smithsonian History of Warfare, a cura di John Keegan . New York: Smithsonian Books / Collins, 2006. ISBN   978-0-06-089195-4 .
  • Baumgartner, Frederic J. Louis XII . New York: St. Martin's Press, 1994. ISBN   0-312-12072-9 .
  • Blockmans, Wim. Imperatore Carlo V, 1500–1558 . Tradotto da Isola van den Hoven-Vardon. New York: Oxford University Press, 2002. ISBN   0-340-73110-9 .
  • Hackett, Francis. Francesco il primo . Garden City, NY: Doubleday, Doran & Co., 1937.
  • Guicciardini, Francesco . La storia d'Italia . Tradotto da Sydney Alexander. Princeton: Princeton University Press, 1984. ISBN   0-691-00800-0 .
  • Norwich, John Julius . Una storia di Venezia . New York: Vintage Books, 1989. ISBN   0-679-72197-5 .
  • Oman, Charles . Una storia dell'arte della guerra nel XVI secolo . Londra: Methuen & Co., 1937.
  • Phillips, Charles e Alan Axelrod. Enciclopedia delle guerre. Volume 2. New York: Facts on File, 2005. ISBN   978-0-8160-2851-1 .
  • Taylor, Frederick Lewis. L'arte della guerra in Italia, 1494-1529 . Westport: Greenwood Press, 1973. ISBN   0-8371-5025-6 .

Ulteriore lettura